Chiesa del Sacro Cuore

Mentre crediamo che la vita umana sia impregnata della bontà sacramentale di Dio, la Chiesa Cattolica del Sacro Cuore ha definito sette sacramenti istituiti da e attraverso la vita di Gesù Cristo. È attraverso l’esperienza del rito sacramentale che la grazia di Dio ci permea. I sacramenti ci nutrono e ci rafforzano mentre esprimiamo e costruiamo la nostra fede.

 

Storia della Chiesa del Sacro Cuore

La Chiesa del Sacro Cuore iniziò in un piccolo negozio a Palm Desert il 1 novembre 1956, con padre Edwards come parroco. Bing Crosby, allora sindaco onorario di Palm Desert, organizzò una raccolta fondi nell’aprile 1958 per la costruzione di una chiesa permanente. Gli artisti e i partecipanti all’evento includevano Buddy Cole, Rosemary Clooney, Mr. e Mrs. Arthur Commare, Mr. e Mrs. Arthur Manzo, Mrs. Major Slater, Mrs. Mon Walgren, Mrs. Olga Sutherland, Robert Coates, John Moran, Joe Biccino, Daniel Ryan e AC Pelletier. Il 21 dicembre 1958 fu ufficialmente inaugurata la sede permanente della Chiesa. Dopo la consacrazione, la Chiesa è cresciuta enormemente in dimensioni e portata.

Nei suoi primi giorni, il Sacro Cuore era una chiesa popolare con celebrità e ricchi visitatori nell’area di Palm Springs. In particolare, John F. Kennedy ha partecipato alla messa in chiesa durante la sua visita nel deserto. Fino ad oggi, la chiesa ha una panchina dedicata dove Kennedy si sedeva per assistere alla messa. Altri, come Bing Crosby, erano assistenti regolari. La natura selvaggia era un luogo di vacanza popolare per i residenti della contea di Los Angeles e il Sacro Cuore era una chiesa popolare per i vacanzieri.

Nel corso degli anni, la popolazione del deserto ha continuato a crescere e negli anni ’70 è diventato un rifugio popolare. Durante questo periodo, P. McNellis, parroco del Sacro Cuore dal 1968 al 1982, ha cercato di servire questa popolazione anziana al Sacro Cuore. Ha costruito una comunità di villette bifamiliari affittate a cattolici a basso reddito e anziani chiamata La Paz. Si trovava proprio accanto alla proprietà della Chiesa e servì al suo scopo nel 21° secolo.

Negli anni ’80 e ’90, la natura selvaggia ha continuato ad espandersi, attirando famiglie tutto l’anno, visitatori del fine settimana dalle contee di Los Angeles e Orange e, soprattutto, una valanga di uccelli delle nevi dalle montagne degli Stati Uniti del Nord, del Midwest e dell’Est ogni inverno. Il Sacro Cuore è cresciuto e si è evoluto per servire questi parrocchiani e visitatori.

Il parroco del Sacro Cuore in questo periodo (1982 – 2001) era P. Anthony Timlin. Padre Timlin si adattò all’aumento dei membri della chiesa espandendo la chiesa originale. Un nuovo edificio per uffici è stato aggiunto alla proprietà poiché era necessario più personale per facilitare i numerosi ministeri, programmi e corsi di educazione religiosa offerti.

P. Timlin ha anche costruito un asilo e una scuola elementare su una proprietà della chiesa nel 1984. La scuola ha continuato a crescere, aggiungendo una nuova classe ogni anno. Oggi la scuola ospita più di 620 bambini dalla scuola materna alla terza media, offrendo un laboratorio di scienze, un laboratorio di tecnologia, una biblioteca e una grande palestra. Nel 2006, la Sacred Heart School è stata una delle 250 scuole a livello nazionale che il Dipartimento della Pubblica Istruzione degli Stati Uniti ha chiamato scuola No Child Left Behind Blue Ribbon.

Padre Howard, l’attuale parroco, ha continuato a sviluppare la chiesa, la sua portata e la scuola. Durante il suo incarico di parroco furono costruiti sei nuovi edifici, oltre a due ampi parcheggi. Le dimensioni della scuola sono più che raddoppiate, è stata costruita una cappella di culto e la configurazione degli uffici della chiesa è stata notevolmente modificata per accogliere una parrocchia in crescita che, in stagione, serve oltre 9.000 persone che partecipano alle messe del fine settimana.

Man mano che la chiesa fisica cresce, padre Howard ha anche posto l’accento sull’espansione spirituale per la comunità parrocchiale. Circa 600 parrocchiani partecipano a servizi ministeriali, volontariato e programmi di sensibilizzazione. I parrocchiani partecipano al ministero sacramentale come ministri e lettori dell’Eucaristia, catechisti e visitatori degli ammalati.

Ci sono oltre venti gruppi ministeriali attivi, come la Women’s Guild, il Music Ministry e lo studio biblico. I parrocchiani raggiungono la Coachella Valley al di fuori della comunità attraverso programmi di grande successo come il Mecca Reading Program, l’East Valley Outreach e i visitatori della prigione di Kairos. La comunità della Chiesa del Sacro Cuore è grata e benedetta durante i suoi 56 anni di poter continuare a servire Dio con una tradizione di ministero e consapevolezza verso tutti coloro che sono nel bisogno.

Missione della Chiesa del Sacro Cuore

La nostra comunità di fede è chiamata da Dio a partecipare alla missione salvifica di Gesù per portare a tutti la Buona Novella attraverso il culto, l’annuncio, l’insegnamento, la testimonianza e l’esempio. Siamo attratti da un profondo senso di speranza, di comunità, di consapevolezza della dignità di ogni persona e di ogni famiglia, e del nostro bisogno di essere nutriti e potenziati spiritualmente. La nostra parrocchia esprime le radici multiculturali della nostra comunità di fede attraverso la liturgia e la celebrazione.

Noi, membri della Chiesa del Sacro Cuore, viviamo la nostra missione:

  1. Accogliere visitatori e nuovi parrocchiani, e costruire lo spirito di appartenenza all’interno della comunità parrocchiale (Accoglienza).
  2. Raggiungi i cattolici non praticanti, coloro che cercano Dio e tutti coloro che hanno bisogno di crescita spirituale (evangelizzazione).
  3. Insegnate a tutti la Parola di Dio, l’Insegnamento Morale e la Tradizione della Chiesa (Catechesi).
  4. Offri a tutti opportunità di crescita spirituale e approfondimento della vita di preghiera (Adult Faith Development).
  5. Arricchendo e responsabilizzando i giovani a crescere e rendere visibili i loro talenti nella comunità di fede (Sviluppo della Pastorale Giovanile).
  6. Consentire a tutti di rispondere alla chiamata di Dio attraverso il servizio (Sviluppo del ministero laico).
  7. Identificare, raggiungere e aiutare coloro che hanno bisogni materiali, fisici, emotivi e spirituali (Ministero dei Poveri e dei Feriti).
  8. Sviluppare e favorire un più stretto rapporto e cooperazione tra i popoli di tutte le religioni (ecumenismo).
  9. Incoraggiare tutti a partecipare attivamente alla vita liturgica della Chiesa (Sviluppo della liturgia).
  10. Approvato e accettato il 19 maggio 1994 dal nostro Consiglio Pastorale Parrocchiale.

La comunità vede la chiesa come una famiglia entusiasta, arricchita dalla diversità, dalle dimensioni e dalla tradizione cattolica. Uniti in comunità, guidati dallo Spirito Santo, vediamo una crescita continua attraverso la Parola, l’Eucaristia, la preghiera e la condivisione dei nostri talenti, delle nostre culture e di noi stessi. Abbiamo una solida base di ministeri pieni di fede che ci sfidano all’impegno, allo sviluppo e alla responsabilità cristiani.

Riconoscendo i nostri limiti e mancanze, così come il nostro cammino con Dio e con gli altri, ci dedichiamo ad accogliere tutti nella nostra parrocchia. Cerchiamo feriti e maltrattati, isolati e pazzi, vittime di alcolismo e tossicodipendenza. Ci impegniamo a migliorare la dignità della vita lavorando per la pace e la giustizia.

In unione con la visione del nostro Santo Padre e del nostro Vescovo di una chiesa vibrante nella Valle del Rio Grande, accettiamo la sfida di crescere e vivere con Gesù nell’amore del Padre, ispirati dallo Spirito Santo. .

Credenze religiose

La Chiesa del Sacro Cuore, in quanto membro della Chiesa cattolica, condivide il fatto che i suoi fedeli sono chiamati a condividere la loro fede con la comunità in generale. Seguire le orme di Cristo, testimoniare la fede, come allevare i figli, come interagire con amici, familiari e colleghi e come inserirsi nella cultura moderna. Nel corso dei secoli, nessuna chiesa ha fatto di più per i nostri fratelli e sorelle bisognosi della Chiesa cattolica.

preghiera al sacro cuore della fede cattolica di gesùIl principio della fede cattolica è la rivelazione di Dio. Crediamo che Dio ci ama e vuole relazionarsi con la sua creazione. Crediamo che la rivelazione di Dio in molti modi, ma particolarmente attraverso la rivelazione della sua Parola, che ci viene in due modi: Sacra Scrittura (scritta) e Tradizione (non scritta). L’ultimo segno della rivelazione di Dio è l’Incarnazione di Dio che si fa uomo in Gesù Cristo. L’Incarnazione è l’ultimo segno dell’amore di Dio per il suo popolo.

I cattolici credono nella Santissima Trinità, Dio rivelato come tre persone divine della stessa natura: Padre, Figlio e Spirito Santo. La Chiesa è stata fondata da Cristo, per opera dello Spirito Santo, e portata nei secoli dalla Tradizione apostolica. Il mistero pasquale, crocifissione, morte e risurrezione di Gesù Cristo, è il mistero centrale di ogni celebrazione liturgica, in particolare della Messa, che è “fonte e culmine” della nostra vita di cattolici.

La messa è la celebrazione centrale e obbligatoria della Chiesa. Viviamo più pienamente la vita sacramentale in comunità. Cristo ci chiama al perdono dei peccati e noi riconosciamo il sacramento della riconciliazione come un modo per riparare il peccato e per tornare a un giusto rapporto con Dio, con noi stessi e con gli altri. La presenza reale di Gesù Cristo nell’Eucaristia ci nutre e ci nutre. La presenza di Cristo Risorto si rivela mediante la santa liturgia e nella comunità radunata come Corpo di Cristo, nella Parola, nel celebrante e, soprattutto, nell’Eucaristia (Corpo e Sangue di Gesù).

In quanto Corpo vivo di Cristo, i cattolici sono chiamati a vivere una vita “controculturale”. Siamo chiamati a servirci gli uni gli altri, proprio come ha servito Gesù. Difendiamo la nostra fede e le nostre convinzioni anche se ciò significa sofferenza nel mondo. La dottrina sociale cattolica ci chiama a prestare particolare attenzione alla dignità della persona umana, dal momento del concepimento fino alla fine della vita naturale. Siamo chiamati a servire i poveri, a prenderci cura del nostro ambiente, a garantire condizioni di lavoro eque per tutti e a lavorare per un sistema economico che consenta la parità di trattamento delle persone.

Crediamo di essere uniti a tutti gli angeli ea tutti i santi, specialmente a Maria, la Madre di Dio, e modelliamo la vita secondo il suo santo esempio. Chiediamo a Maria ea tutti i santi di intercedere per noi. La preghiera personale e comunitaria è una caratteristica della fede cattolica. Preghiamo per rafforzare la nostra relazione con Dio e crescere nella fede e nell’amore. Siamo uniti a tutti i credenti di tutto il mondo, la Chiesa universale, ogni settimana mentre ci riuniamo per la preghiera comunitaria, la messa.

Conversione

La conversione al cristianesimo è un processo di conversione religiosa in cui una persona precedentemente non cristiana si converte al cristianesimo. Coloro che si convertono al cristianesimo di solito fanno voto di pentimento per i loro peccati passati, accettano Gesù come loro Salvatore e promettono di seguire i suoi insegnamenti come si trovano nel Nuovo Testamento.

Diverse sette del cristianesimo possono eseguire diversi tipi di rituali o cerimonie su un convertito per iniziarlo a una comunità di credenti. Il rituale di conversione accettato è il cristianesimo per battesimo. Un periodo di istruzione e studio avviene quasi sempre prima che una persona si converta formalmente al cristianesimo, ma la durata di questo periodo varia, a volte fino a poche settimane e forse meno, e altre volte, fino a un anno o forse più. .

Metodi di conversione

chiesa cattolica sacro cuore di gesùLe denominazioni cristiane variano nelle esatte procedure di conversione. Gruppi cristiani più tradizionali come la Chiesa del Sacro Cuore e altri gruppi di cristiani considerano il sacramento del battesimo nel nome della Trinità come il momento della conversione. Tutti insegnano la dottrina della rigenerazione battesimale, cioè, una volta battezzati, tutti i peccati passati, incluso il peccato originale, sono mondati e una persona diventa giustificata davanti a Dio.

Mediante il battesimo si è incorporati nel corpo dei credenti, chiamato Chiesa, e si può considerare cristiani. Alcuni di questi gruppi possono anche amministrare altri sacramenti nel processo di conversione, come la cresima. Alcuni cristiani evangelici, come battisti e pentecostali, non credono che il battesimo sia necessario per la salvezza e la conversione, ma solo che sia sufficiente una professione di fede.

I cristiani differiscono anche per quanti anni una persona deve avere per convertirsi. Gruppi più tradizionali di cristiani credono che la conversione non sia limitata all’età e tendono a battezzare i bambini.

Preghiere della Chiesa del Sacro Cuore

La preghiera è comunione con Dio. La preghiera può essere pubblica o personale, parlata o silenziosa. I salmi sono preghiere che cantiamo; fanno parte della preghiera comunitaria della Chiesa fin dai primi giorni della Chiesa. La preghiera è comunicazione con un Dio che ci ama e che vuole relazionarsi con noi.

Gesù ci insegna l’importanza della preghiera. I Vangeli registrano diciassette volte che Gesù si prese del tempo per pregare. Nelle Scritture, Gesù prega spesso, mattina e sera. Prega negli eventi critici della sua vita e prega prima di prendersi cura di chi è nel bisogno. Gesù è per noi un modello di preghiera.

La preghiera è essenziale per vivere una vita piena e cattolica. La forma centrale della preghiera comunitaria per la Chiesa è la Messa. Alcune delle preghiere più tradizionali e fondamentali della Chiesa sono le seguenti:

Grazia prima dei pasti

Benedicici, Signore, e sono i tuoi doni che riceveremo dalla tua bontà, per Cristo nostro Signore. Amen.

Gloria al Padre

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo; come all’inizio, ora e per sempre. Amen.

Nostro padre

Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome; Venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano e perdona i nostri debiti, come noi li rimettiamo a coloro che ci offendono; e non lasciarci cadere in tentazione, ma liberaci dal male. Amen.

Ave Maria

Ave Maria piena di grazia. Il Signore è con te. Benedetta tu fra tutte le donne e benedetto il frutto del tuo grembo, Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, ora e nell’ora della nostra morte. Amen.

Atto di contrizione

Mio Dio, mi pento dei miei peccati con tutto il cuore. Scegliendo di fare il male e di non fare il bene, ho peccato contro di te, che devo amare sopra ogni cosa. Ho la ferma intenzione, con il tuo aiuto, di fare penitenza, di smettere di peccare e di evitare tutto ciò che mi porta a peccare. Il nostro Salvatore Gesù Cristo ha sofferto ed è morto per noi. Nel suo nome, mio ​​Dio, abbi pietà.

Ciao, Santa Reina

Salve, santa Regina, Madre di misericordia, salve, nostra vita, nostra dolcezza e nostra speranza. A voi, figli di Eva, a voi gridiamo; verso di te sospiriamo, piangendo e piangendo in questa terra d’esilio. Volgi dunque, amabilissimo avvocato, verso di noi i tuoi occhi di misericordia; guidaci infine a casa e mostraci il frutto benedetto del tuo seno, Gesù: misericordioso, o amorosa, o dolce Vergine Maria.

Ci sono anche modi contemporanei di pregare. Parlare con Dio ogni giorno, indipendentemente dalla forma o dalle parole che usiamo, alimenta la nostra relazione e la aiuta a crescere.

La preghiera o la meditazione silenziosa ci aiuta a focalizzare i nostri pensieri sulla bontà di Dio e ci offre rinnovamento in un mondo rumoroso e frenetico.

La lectio divina è un modo di pregare con le Sacre Scritture. Trova un versetto che ti parla. Leggilo ad alta voce, poi pensa in silenzio per diversi minuti. Leggilo di nuovo. Guarda le parole o le frasi che le accompagnano. Chiedi a Dio cosa dovresti imparare da questo passaggio. Ascolta.

Tieni un diario di preghiera con tutti i tuoi desideri, bisogni, pensieri e riflessioni relativi alla tua vita di preghiera.

Deja un comentario